venerdì 13 agosto 2021

13.8.21 - Pensiero


 
I tempi son difficili e le oscure nebbie si addensano
vorrebbero poter coprire questo mondo e il suo futuro
con il mefitico tanfo del loro essere pregne di male.
Grandi responsabilità nelle mani dell'uomo che fugge
percorrendo di gran corsa vicoli ciechi e oscuri.
Nulla si potrà trovare su questi cammini di falsità
portano solo alla fine di ogni possibile futuro,
spazi dove l'uomo combatte l'uomo, un malato
pensiero di essere il padrone aleggia nei contendenti
ma potrà solo portarli alla loro miserevole ultima fine.

© ac 2021


#acquachiaranet.com © 2021

sabato 19 giugno 2021

viaggiatori distratti




Forse non saranno gli spalti di Orione, ma da quelle barricate non siamo mai scesi, come se il tempo girasse in tondo ripetendo un cantilena senza fine, non sono solo giorni e notti che si inseguono, questo accade qui, i cicli dell'universo nella loro evoluzione si rincorrono negli spazi infiniti e come nelle leggende degli antichi mercanti, gli avventurieri percorrono queste strade senza tempo.
Hanno una apparenza di storie diverse ma è lo stesso modello che si rincorre su strade senza tempo, si invertono i ruoli e il gioco si sposta ma nulla cambia e nel divenire delle cose, immensi spazi vengono percorsi alla ricerca di una meta.
La materia è solo un vincolo temporaneo, una limitazione funzionale legata alla situazione densa che essa stessa rappresenta, sempre corruttibile e fantastica allo stesso tempo e nella sua composizione e capacita di strutturarsi nel generare la Vita in un piccolo pianeta perso nel buio di uno spazio infinito.
Un sistema di struttura complessa, perfetta macchina funzionale che nessuno saprebbe o potrebbe far di meglio, capace di unirsi ad altri simili e riprodursi, come il punto dell'origine che ha diviso se stesso per riprodursi all'inizio dei tempi, miliardi di anni di tempo materiale hanno lavorato per realizzare questo in una costante e continua unione, divisione, aggregazione di modelli conseguenti che si son ripetuti migliorando nel modello successivo in una continua complicità e collaborazione dei micro partecipanti per dare corso alla realizzazione finale che non sarà mai finita ma sempre in cammino.
Diventa molto difficile per una mente che si potrebbe anche definire meccanica, strutturata per sovraintendere ad un sistema funzionale', sicuramente complesso, ma pur sempre materiale e con cicli ripetitivi e uniformi, diventa difficile staccare i due piani di funzionalità, la gestione ripetitiva delle necessità fisico/funzionali da quella della possibilità evolutiva nel modello successivo.
Capire e rendersi conto che parliamo di Esseri che sono la massima espressione possibile dell'incontro/fusione della materia con le energie sottili e che dovrebbe essere di collaborazione e non di scontro, quella guerra mai finita che andrebbe vinta prima all'interno per poter finire all'esterno, barricate che andrebbero smontate e non costruite in continuazione, perchè sono proprio quello che non permette di andare avanti e se le aggregazioni cellulari sanno collaborare per crescere, la mente ha perso la capacità di farlo e litiga con se stessa e il modello di divisione viene portato all'esterno spostando la propria guerra sugli altri



#acquachiaranet.com © 2021


giovedì 17 giugno 2021

Disattenzione


Disattenzione o disamore 

Mi autoprevedo in una maniera terribile e un po questa cosa mi da fastidio e vorrei tanto potermi sbagliare qualche volta ma sembra che non sia possibile. Nessuno hai mai detto che il cammino deve triste e doloroso, non lo è di suo e non lo sarà mai e sempre la mente che lo rende tale, perchè quando scherzi ci sono tutti , ma quando diventi serio non c'è più nessuno e se c'è poi da darsi un minimo di impegno, spariti proprio.
Per me non cambia nulla, ne perdo ne guadagno, mi resto solo una tristezza di fondo nel dover vedere quanto l'essere umano, pur avendo occasioni e opportunità, si perda e quasi sembra che ne abbia piacere nel farlo diventando l'attore principale della sua personale tragedia in modo da poterla presentare agli altri facendone spettacolo personale.

Non è così che funziona, questa è solo la strada della rovina, della distruzione del progetto personale e per il quale abbiamo chiesto di essere qui, l'Universo ha creato le condizioni perchè questo potesse avvenire, ma è un prestito, ci ha fornito la struttura adatta per farlo e alla fine del ciclo chiederà conto di come abbiamo usato quel prestito e lo vorrà giustamente indietro e sarà solo nostra e individuale la responsabilità dell'averlo dilapidato inutilmente.


#acquachiaranet.com © 2021

mercoledì 16 giugno 2021

il gioco dello spingere

 

Purtroppo non è un bel gioco quello dello spingere quando si dovrebbe tirare ma spesso funziona così.

Diffondere inutili allarmismi conviti di fare informazione finisce per ottenere l'effetto contrario e contribuire nel dilatare proprio quello che avremmo voluto denunciare.

Gli eventi sono eventi e non succedono mai a caso, ciò che ne cambia il valore sarà sempre e comunque la nostra personale reazione, siamo solo noi ad assegnargli un valore e ancora noi gli diamo la possibilità di destabilizzarci.

Un coltello taglia il pane per dividerlo con chi ha fame, ma può anche uccidere, lui di suo è neutro, è la mano che lo regge a fare la differenza, a renderlo un aiuto piuttosto che una distruzione per noi e per altri.

Un vecchio detto racconta che l'inferno sia lastricato di buone intenzioni e non si può dire che non sia vero perchè ciò che pensiamo e diffondiamo da forza al concetto, il problema sta nel difendere concetti spesso sbagliati e quindi diffonderli e alimentarli, ed è su questo di "gioco" dove le forze che cercano il potere contano e nella distrazione trovano collaboratori e operai gratuiti per i loro disegni 

ac



#acquachiaranet.com © 2021



Dualità Funzionale

dal Blog :   https://radionicapplicata.blogspot.com/


Nell'apparente terribile
 gioco delle energie coinvolte nella Vita, l'equilibrio tra le due parti della dualità, diventa fondamentale per il buon funzionamento del "complessivo vita" un insieme di cose che vanno mantenute in armonia e risonanza
Chiaramente questo coinvolge direttamente tutti gli attori che partecipano allo spettacolo dove i ruoli di Maschile e Femminile sono fondamentali essendo la base della vita stessa, senza l'unione non la si genera, e col 
disequilibrio non la si mantiene.

Son 5 miliardi di anni che Madre Terra mantiene questa regola di equilibrio e ora piccoli omunculus deficentos vorrebbero saperne di più . . . . .

Il concetto di ruoli non potrà mai essere prevaricazione, sono comunque interdipendenti e uno non ha funzionalità senza l'altro, è una necessità funzionale fisica delle materia e nessun esperto del niente potrà mai contestarla.
Un equilibrio è parità di peso e valore dei due piatti della bilancia, questo è un concetto inscindibile che permea tutta la vita nella materia, alla fine del cammino occorre aver pareggiato i pesi se vogliamo proseguire nel cammino che la nostra essenza ha stabilito per Se stessa, sicuramente un concetto Animico ma che si appoggia sul piano pratico e materiale dell'ambiente in cui viviamo, dove sarà sempre e solo nostra la responsabilità di mantenerlo in equilibrio.

Se mi do una martellata sulle dita mi faccio male ma la colpa non potrà mai essere del martello ma sarà sempre della mia distrazione.


#acquachiaranet.com © 2021

 



Un grande tempo di transizione ma non sarà
senza dolore e molta fatica, possiamo contrastare
oppure aiutare ma il tempo farà comunque il suo corso.

Quello che fa male è che ormai leggi solo più
farneticazioni deliranti di chi continua a
pretendere che siano sempre gli altri a fare per lui. . . .


#acquachiaranet.com © 2021

giovedì 3 giugno 2021

Preghiera Sioux


O Signore, la cui voce sento nei venti
e il cui respiro dà vita a tutto il mondo, ascoltami.
Vengo davanti a te, uno dei tuoi tanti figli.
Sono piccolo e debole:
ho bisogno della tua forza e della tua saggezza.
Lasciami camminare tra le cose più belle
e fa’ che i miei occhi ammirino il tramonto rosso e oro.
Fa’ che le mie mani rispettino ciò che tu hai creato,
e le mie orecchie siano acute nell'udire la tua voce.
Fammi saggio,
così che io conosca le cose che tu hai insegnato,
le lezioni che hai nascosto in ogni foglia, in ogni roccia.
Cerco forza,
non per essere superiore ai miei fratelli,
ma per essere abile a combattere
il mio più grande nemico: me stesso.
Fà che io sia sempre pronto a venire con te,
con mani pulite e occhi diritti,
così che quando la vita svanisce
come la luce del tramonto,
il mio spirito possa venire a te senza vergogna.

Preghiera di Yellow Lark, capo indiano Sioux

lunedì 24 maggio 2021

3) Devo ricordare . . .



3) Devo ricordare sempre che se il mio sistema immunitario è efficiente e la mia vibrazione elevata con il tutto in totale assenza di paure, del mio ( inteso come sistema ) nessuno può fare o toccare ciò che io non voglio, il male in prima fila.

Ora su quanto detto prima, devo occuparmi prima di tutto di me, delle mie potenzialità e funzionalità vibrazionali, non di quello che fanno gli altri, non appartengono al mio sistema individuale e nemmeno devono avere la possibilità di entrarci senza il mio permesso, sempre con la necessaria correttezza, si chiama difesa e non egoismo.
Quando il figliol prodigo chiese tutto il suo patrimonio ( l'anima ) sapeva benissimo di andare in un mondo dove era possibile sperperarlo e perderlo completamente, per questo che abbiamo l'obbligo non solo morale di difenderlo, nella correttezza e nella giustizia dell'azione, ma va difeso se voglio avere una possibilità di restituirlo riuscendo a tornare a Casa . . . . .




 

2) Il futuro . . .




2) Il futuro è il figlio delle nostre azioni di oggi, nulla accade a caso, se siamo qui, in questo posto e in questo tempo è perchè VOLEVAMO esserci ed esserci adesso.

Rimane evidente che il passo successivo non è quello che faranno gli altri, ma il perchè abbiamo fatto questa scelta e cosa NOI volevamo fare per completare il nostro cammino, il resto non conta è solo un luogo o una situazione in cui ci troviamo ad operare.
Troppo spesso, direi sempre, ci troviamo a confondere l'inutile con l'indispensabile e combattere a spada tratta contro quello che al nostro cammino non serve, perdiamo tempo , forze ed energie e se per forse ed energia possiamo ricuperare qualcosa, il tempo non ci sarà MAI restituito, è passato e basta e la probabilità che quel futuro siamo stati noi i primi a corromperlo è molto alta.
Chiediti cosa puoi fare tu per gli altri e non cosa gli altri possono fare per te , diceva giustamente Ghandi , non servono azioni eclatanti o eroiche e nemmeno sacrifici immani, serve solo Vivere seguendo i veri valori che abbiamo nel cuore e non quelli della convenienza o dell'ego, è l'attaccamento il peggior nemico che abbiamo ma non è fuori, è una parte enorme di noi.
Tutto è duale e lo siamo anche noi, ma il vivere al centro significa che quando arrivo al fondo le due parti di me sono in perfetto equilibrio, la somma dell'utilizzo delle due parti di me lungo il cammino è uguale a zero e libero dai bagagli pesanti posso finalmente tornare a Casa . .



 #acquachiaranet © 2021


 

1) Francesco . . .

 



1) Francesco d'Assisi (non il papa) scrive nei suoi versetti "perfetta letizia è aver vinto su se stessi" poche parole che dicono davvero tutto, ma una Guida aggiunse " tu sei l'unica persona di cui puoi disporre e sei anche l'unico su cui puoi veramente contare " ecco perchè quel "se stessi" diventa fondamentale, è nostro e ne siamo gli unici responsabili, gli altri non lo conosco e non gli frega niente che vada oltre le parole.
E' solo vincendo la propria guerra interiore che quella esterna sparisce, semplicemente perchè non è più parte di noi e il nostro stato emotivo non la percepisce più come guerra trasformando tutto in Vita . .