giovedì 11 settembre 2008

11 settembre


Chi ha subito pianga i suoi morti

chi ha disposto e permesso che avvenisse

pianga se stesso perché

ha costruito il calvario del suo futuro

ac

. . .

7 commenti:

Nella ha detto...

Hai detto tutto :°°°°(
Un caro abbraccio

Nadir ha detto...

Mi unisco al tuo pensiero. ciao

Tu6Currau ha detto...

si... in effetti c'è poco da dire. solo che, forse, non sapremo mai la verità dei fatti.
grazie per essere passata sul mio blog

Tu6Currau ha detto...

minchia... lo sapevo, ho fatto una gaffe. ho guardato il tuo profilo dopo aver commentato.
grazie per essere PASSATO...

perdono e ciao

digito ergo sum ha detto...

e questo valga pure per l'11 settembre del 71 e il Cile. e per ogni altra strage che, in mancanza di internet o, in concomitanza con le olimpiadi, non è rimasta indelebile nelle memorie.

un abbraccio

acquachiara ha detto...

Un grazie a tutti :-)))))

ps: mister carrau non se preoccupe, con questo nik sono abituato :-))))

Anonimo ha detto...

11 settembre bagno di sangue per compiere ulteriori follie.
Sangue d'innocenti sacrificati dal potere di chi si sente onnipotente.
Finto Amore svenduto dal potere, a tutti quei fratelli vittime dell'orrore un pensiero.
Occhi che si perdono lontani in un ricordo accompagnato da una nenia antica e' come un donolio di dolore e una mano lenta scorre lungo la fronte sembra tergersi sudore e lacrime.
Ricordo un momento particolare tanti cadaveri sotto un sole scottante, ero li' osservavo con il cuore trafitto non sapevo muovermi paralizzato dal dolore e dal senso d'inutilita'.
Tutto bianco tanto bianco solo i miei abiti sporchi di sabbia mista a terriccio rosso lentamente alzo gli occhi e scorgo quella luce e' sempre lo stesso richiamo, quello che ancora oggi mi fa alzare.
stefania