martedì 4 ottobre 2011

Parlando di energie 1

Possiamo immaginare l'energia Divina come una piramide al cui
vertice è la Fonte dell'Origine della Luce, che scende abbassando
via via la Sua vibrazione, dilatandosi e condensandosi per generare
piani e mondi vibrazionali di diversa consapevolezza fino ad
originarne l'aspetto più denso, che è la materia in cui viviamo,
quella che i nostri sensi fisico/materiali percepiscono.
Il contrario di questa piramide è speculare in direzione dell'oscurità,
il piano materiale è generato e si trova tra queste due realtà.
Una non può esistere senza l'altra e la loro unione compone tutto
ciò che è materiale compresi il nostro corpo/mente materiale.

Il Cielo e i Mondi Superiori sono popolati da Energie di Luce,
però quella che noi viviamo come esseri umani è una realtà
duale e per questa realtà che siamo fisicamente attrezzati.
La realtà duale fa si che ogni cosa abbia un suo contrario e
il mondo delle energie non è escluso da questo, ne consegue
che ad elevate energie di Luce corrispondo elevate energie
oscure di pari vibrazione, che possono confondere chi, in perfetta
buona fede, non ha la capacità o perde l'attenzione per distinguerle.
Questo fa si che aspetti dell'oscurità ma con alte vibrazioni
approfittino di questa loro condizione per spacciare Verità che
hanno il solo scopo di impedire l'ascensione dell'umanità,
ponendola in quella posizione di fermo spirituale nella convinzione
di aver trovato la soluzione o il giusto modo di agire.

Nel gioco o scuola della vita esistono delle regole evolutive
che permettono a tutti, nessuno escluso di comprendere e
realizzare il proprio percorso, è evidente che per compiere
e comprendere un'esperienza è anche necessario conoscerne
e viverne tutti gli aspetti, che io faccia del bene o del male devo
essere in grado di realizzare la vera realtà dell'azione compiuta,
l'unico modo che ho per farlo è viverne i due aspetti, quello che
compie l'azione e quello che la subisce, nelle filosofie orientali
viene chiamato Karma ma la sintesi estrema di questa
legge evolutiva si può definire in :
" ciò che fai, avrai "
Ecco perchè trovano poi giustificazione la presenza di forze oscure
o di aree del pianeta in cui si vive ancora nel disagio,
la storia delle anime è molto lunga ......

© ac

2 commenti:

Luigi ha detto...

molto interessante!!!

acquachiara ha detto...

grazie Luigi :)