domenica 25 gennaio 2009

Fratellanza


Fratellanza


La prima e l'ultima parola della Teosofia e
della Società Teosofica è
"Fratellanza Universale senza distinzioni"
Siamo tutti una sola Vita. Siamo tutti un solo
Amore. Poveri e ricchi,deboli e forti, siamo
tutti una sola umanità, cadiamo e sorgiamo
insieme.
Non crediate che ritraendovi nella vostra casa
felice, tra gli agi delle ricchezze, serrando
le finestre contro il dolore dei disgraziati,
vi potrete assicurare una vita placida e lieta.
Non vi sarà pace fin quando una sola donna,
o un solo uomo, od un bambino vivranno nella
miseria e nell'abiezione. Non vi è che una vita
;ola, nostra e loro ugualmente; e soltanto
quando si lotta per sollevare la miseria umana,
per difendere i deboli e gli infelici,
si può sperare di esser riconosciuti quali
"cooperatori della Natura", ed annoverati
nel grande esercito dei redentori del mondo.
Per la Vita ed i Maestri queste persone vengono
considerate come strumenti per fare nel mondo
quel lavoro che è alto privilegio, dovere e solo
che si sapesse riconoscerlo - suprema felicità
di ogni essere umano

C.W. LEADBEATER

( primi anni del novecento)

3 commenti:

streghetta ha detto...

Caro AC, mi sembra quanto meno doveroso non chiudersi nel proprio benessere. Ogni qualvolta mi trovo in situazioni piacevoli, il pensiero di quanto sia fortunata e delle persone che invece non hanno di che sfamarsi mi fa riflettere. Siamo tutti uguali solo davanti a Dio, perchè qui sulla terra la disparità è drammaticamente netta e per molti l'inferno è qui. Un caro saluto

acquachiara ha detto...

streghetta

Come sempre il discorso è relativo, è solo il comportamento che ci rende dissimili, ma le opportunità di crescita ci sono per tutti, nessuno escluso .
:-)))

Kleys ha detto...

sottoscrivo in pieno.
e mi chiedo come la gente possa illudersi che chiudendo gli occhi, le porte e le finestre di fronte alla sofferenza altrui si possa essere sereni...