sabato 2 agosto 2008

. . . . . .


. . .




. . .



. . .




. . .



. . .




. . .




. . .



. . . . . . . . . .



22 commenti:

Anonimo ha detto...

MOLTO SIGNIFICATVE QUELLE FOTO!
E sempre attuali.In fondo è la Storia degli uomini!...Bianca 2007

stella ha detto...

Mi ricordano l'ultimo anno delle magistrali:18 anni da compiere... Vieni un po' a ridere...da me

Elsa ha detto...

ho trattenuto il respiro mentre scorrevo le immagini...la storia che non dobbiamo dimenticare...atrocità commesse,crimini impedonabili, il ricordo di grandi persone.
Oggi dove siamo?

ps grazie per il tuo commento.

acquachiara ha detto...

Bianca
sono tappe che pesano come macigni sulla storia degli uomini, anche se sempre più spesso faccio fatica a considerarli come tali :-)

acquachiara ha detto...

Stella
i miei anni sono un po di più e quando rai tre ripassa vecchi filmati riesco solo a piangere nel rivivere quelle emozioni, i sogni che non siamo stati capaci di realizzare, eppure erano li , a portata di mano, non credo di avere rimpianti ma non mi è ancora passata l'incazzatura :-)

acquachiara ha detto...

Elsa
si tolgono il fiato e creano un nodo alla gola che non si riesce a mandare giù, per me che le ho vissute di persona sono aspetti che non riesco a togliermi dalla mente, ero bambino ma le immagini della rivoluzione di Budapest del 57 sono ancora presenti nei miei ricordi e poi mi è capitato di conoscere chi alla mia stessa età ha dovuto assistere alla fucilazione dei genitori e ha potuto rientrare in Ungheria solo 40 anni dopo.
La crisi di Cuba, gli anni della contestazione, il servizio militare ad Aviano in mezzo ai reduci del Vietnam e tutto quello che è sfociato poi negli anni di piombo.

Oggi dove siamo ? .... bella domanda .... non saprei quale risposta si possa dare, ma di sicuro non siamo in un bel posto e mi dispiace di vedere la maggioranza della persone rimanere passive e incapaci di reagire nella convinzione di essere liberi :-))

Ishtar ha detto...

Finalment un post tutto di immagini anche se non è un messaggio allegro quello che ne viene fuori come nemmeno tanto lontano e speriamo che quel passato ormai così vicino non debba per forza ripetersi presto!
Ciao

acquachiara ha detto...

Ishtar
è un po che volevo pubblicare quelle immagini, poi sabato un tg mi ha ricordato l'anniversario della bomba di Bologna e non ho fatto altro che mettere in prima fila una delle foto di allora, è un aggiuntivo che non cambia il messaggio, anzi lo sottolinea con maggior forza.
Io invece vorrei rivederli quei tempi, erano molti i giovani a professare il loro disaccordo con l'ingiustizia e la corruzione e non si lasciava spazio a chi pensa che sia giusto usare le bombe o la droga per rincoglionire la gente.
Può sembrare poco spirituale ma senza equanimità, rettitudine, giustizia, verità, non c'è libertà e senza libertà non c'è possibilità di progresso dello spirito.
:-)

Anonimo ha detto...

LA LIBERTA'
si conquista col coraggio delle CONVINZIONI e delle fronti pure! Bianca 2007

caramella-fondente ha detto...

In effetti siamo noi che limitiamo la nostra libertà in piccolissime e insulse scelte....abbiamo le potenzialità di fare altre scelte molto più incisive e forti, ma sembriamo essere divenuti prodotti prefabbricati di cui cambia solo l involucro...
Ciao Acqua

acquachiara ha detto...

Bianca
Hai ragione, ma se ti guardi intorno non è difficile scoprire che sono proprio pochi quelli che han voglia di faticare, sai che nulla si può imporre, ma non riesco a non dispiacermi nel veder un potenziale evolutivo enorme fermo al palo o qualche volta anche peggio perchè sprecato e messo inconsciamente al servizio della controparte :-))

acquachiara ha detto...

Caramella
è sempre solo una questione di scelte ma non è facile comprendere cosa in realtà si possa fare oltre a cercare di cambiare profondamente se stessi.
Io cerco sempre di essere propositivo, di far comprendere che c'è altro, basta volerlo cercare, non posso dare una formula risolutiva, ognuno deve trovare la sua, creare un gregge sposta solo la direzione di marcia ma non risolve è solo nel cambio di coscienza che si può togliere l'alimento a questa situazione ormai disastrosa, poi saranno gli eventi a dominare la scena e andrà avanti solo chi avrà sufficiente energia di sostegno perchè il Disegno evolutivo procede nel suo percorso e non si ferma ad aspettare chi non ha voglia di seguirlo, se e quando ci sarà prenderà il prossimo treno.
Adesso sta passando un TGV se non riusciamo a saltarci sopra è probabile che ci resti solo qualche vecchia locomotiva a vapore.
:-)))

stella ha detto...

Radiosa giornata.

Anonimo ha detto...

E POSSIAMO
essere burattini (inconsapevoli) e possiamo essere burattinai (consapevoli). E si può essere mendicanti anche vestiti da re come re vestiti da mendicanti che liberi riposano sulla nuda terra e sotto un cielo stellato.Eppure nell'alternanza dei ruoli,c'è una parte di noi che non appenderà mai la bandiera al muro.E sono coloro che,pur restando dalla parte degli sconfitti,si SENTONO autsider della Storia perchè hanno CONSAPEVOLMENTE SCELTO di stare dalla parte di un SOGNO da portare avanti pur coscienti dei mille mutamenti diventati tradimenti!
Mah! C'è chi per inclinazione naturale nasce con l'insofferenza a qualsiasi forma di tirrannide e gli è più facile ribellarsi e seguire una strada (sua).Altri preferiranno sempre la sudditanza a qualche catena magari infiocchettata da melassa e miele che prima o poi ne alzerà il tasso glicemico,e li farà morire per asfissia della stessa.E i nuovi padroni di schiavi lo sanno,e solo per questo danno tanta importanza alle teorie materialistiche.Facile presa per uno spirit fiaccato se non liquidato da un nichilismo passivo che stmola quello attivo.Ma l'uomo inattaccabile lo è perchè sa che,nella sua finitezza,il Sogno continuerà ad albergare in lui come terra inesplorata e tuttavia abitata che anche se lui stesso ne nega l'esistenza nessun potere temporale potrà mai strappargli. E continuerà a lottare per rimuovere rovine e detriti perchè sà che appena rimossi,riappariranno nel fondo non solo la sorgente,ma anche le antiche immagini.L'uomo è infinitamente più ricco di quanto supponga.E' una ricchezza,la sua,di cui nessuno può spogliarlo,e che nel corso delle epoche riaffiorirà sempre,soprattutto quando il dolore ha messo allo scoperto le profondità.CREDIAMOCI.Qui è il nucleo della sua inquietudine temporale.L'origine della sua sete che cresce nel deserto-e questo deserto è il tempo infido ma solo se non si sà vedere l'oltre!...Bianca 2007
P.S. Non rleggo e mi scuso se...

Elsa ha detto...

Si amico mio...non è la forma.
E' la sostanza. Di una purezza libera.

Nadir ha detto...

Almeno 4 non le ricordo, ero ancora troppo piccola, ma come dici tu l'evoluzione non aspetta e se quelli che faranno il salto, saranno pochi, vuol dire che così deve essere... e tieni in conto che io non credo che salterò.
Un bacio e a presto

MARGY ha detto...

.....quel biancoEnero non le fa mica sentire lontane!..non sottolinea per niente la loro età...
Questo perchè i colori di OGGI non sono da meno...Da ieri a oggi, il loro ricordo è sempre vivo... la Storia non è andata avanti ...

acquachiara ha detto...

Stella
grazie :-)))

acquachiara ha detto...

Bianca
una bella considerazione, si è diversi per nascita ma solo perchè l'anima ha messo esperienze diverse sul cammino anche se questo non toglie spazio al migliorarsi :-)))

acquachiara ha detto...

Elsa
solo un grande e sincero abbraccio :-)))

acquachiara ha detto...

Nadir
non poniamo limiti alla provvidenza :-)
L'opportunità è universale anche se non tutti la coglieranno, non ci sono distinzioni, non ci sono mai state.
Non pensiamo che si debbano realizzare chissà quali cose, l'obbiettivo primario è cambiare se stessi per aumentare le proprie vibrazioni, è un fatto interiore, non è quello che facciamo ma quello che siamo a creare le condizioni per utilizzare l'opportunità di questo passaggio.
Diciamo che ci sono una serie di combinazioni particolari che potrebbero permettere una notevole accelerazione e il risparmio di diverse vite nel percorso evolutivo in generale, non c'è premio o punizione, cambiano solo i tempi e le condizioni ambientali.
Non siamo arrivati qui per caso, per fare un esempio, è come su uno facesse tantissimi sacrifici per comprarsi una Ferrari e poi la lasciasse in garage senza usarla, per paura di rovinarla, invecchia e perde di prestazioni lo stesso perchè nel frattempo ne hanno fatto di migliori.
ricambio con un abbraccio :-)))

acquachiara ha detto...

Margy
benriletta da queste parti, il bianco/nero conserva sempre un fascino particolare.
Parliamo di persone che, ognuno a suo modo, credevano e hanno sempre cercato di affermare dei valori che sono immutabili nel tempo.
La storia non è ferma, ripete i suoi cicli in cui le anime che si avvicendano su questo piano hanno la possibilità di seguire lo stesso programma di studio, è l'uomo che non sa sfruttare appieno questa ciclicità perché avendo memoria del ciclo precedente potrebbe usarne l'esperienza per vivere meglio il successivo :-))))