giovedì 1 maggio 2008

Il Sacro Condor


Come il sacro Condor ch'io possa volare alto nel cielo

dispiegare le mie ali verso i Sacri Monti del Sole.

Sulle cime più alte dei monti ch'io possa trovar la
pace del cuore, nel silenzio dell'anima che si
specchia nelle pure e chiare acque cristalline
che scendono verso il mare.

Che l'alito del vento possa portarmi il canto
melodioso del flauto e che il suo dolce suono
possa portare il volo della mia malinconia
sulle verdi foreste incontaminate.

Che l'ampio orizonte del deserto illuminato dal Sole
possa aprire la mia mente raccontando antiche
favole che il vento trasporta percorrendo
le sconfinate pianure.

Padre Sole e Madre Terra che mi avete dato la vita
permettete ch'io possa viverla nel vostro amore infinito,
permettete a questo umile figlio di conoscere i vostri
doni più belli che sanno riscaldare l'anima.

Allora il mio viaggio sarà leggero perchè conoscerò
il dono dell'armonia con tutte le forme della vita e
potrò danzare al suono di lontani tamburi
che scandiscono un tempo che non ha fine.

Come il sacro Condor ch'io possa volare alto nel
cielo per conoscere il cammino della mia anima.

ac

. . .

18 commenti:

ISHTAR ha detto...

Sembra scritto a posta per me!
Ciao e buona giornata

lizzy4 ha detto...

Buon 1° maggio e se non ci vediamo anche buon fine settimana, bauuuuuuu

acquachiara ha detto...

ishtar
mi auguro possa esserti utile :-)

acquachiara ha detto...

lizzy
grazie, una buona serata anche a te :-)

Anonimo ha detto...

E FA CHE IN ME
non prevalga la scimmia ma Dio,la luce e la libertà!
Non appena l'uomo comincia a balbettare le prime parole,sorge la società ed il vago sospetto di un ordinamento divino.E' il soffio di Jehova nella bocca di Adamo,il verbo di Ermete,la legge del primo Manu,il fuoco di Prometeo,e un dio trasalisce nel fauno umano.Ma quante quante razze umane furono cancellate e non ne resta più neppure il ricordo nelle tradizioni popolari! E la nostra,quanto ancora c'impiegherà per debellare dallo stato selvaggio in cui vive anche se mascherato da fasullo linguaggio forbito (uh!...),prima di assumere coscienza di sè?....Segni suoi distntivi sono l'amore alla libertà individuale,(uh!...),la sensibilità riflessa che crea il potere della simpatia,(uh!...) e il predominio dell'intelletto che dà all'immaginazione una inclinazione idealista e simboleggiante,(uh!...).Ora regna tuttalpiù la paura.Paura di perdere il poco che si ha ma si finge di averne potere indiscusso.E si temono i vicini di casa,e si ha paura di chi un tempo si amava e che ora non si conosce più e lo si sente nemico.Nemico da annientare vestendosi d'astuzia e tirando fuori la scimmia.Ma il timore,la paura,non ha nulla in comune col rispetto e coll'amore,esso non lega il fatto all'idea,il visibile all'ivisibile,l'uomo a Dio.E francamente non so come l'invocazione al "sacro Condor" possa arrivare o essere ascoltato! Buona notte Acquachiara,Bianca 2007

acquachiara ha detto...

bianca
un giusto augurio e preghiera nello stesso tempo, certamente il cammino dell'umanità è lungo e difficile e questo pensiero probabilmente è un retaggio di antichi tempi in cui grandi civiltà hanno esaurito il loro compito e tempo.
Sappiamo così poco della vera storia di questo mondo, conserviamo solo memorie recenti, i cicli si chiudono e le tracce si perdono.
Io credo che ogni invocazione o preghiera quando è capace di superare la forma raggiunge sempre e comunque il suo obbiettivo, è solo la mente che ha bisogno di vedere il Divino in qualcosa di identificabile per similitudine, non ha importanza che mi rivolga ad una pietra, al sole o un animale, l'importante è che il mio pensiero sia rivolto a Chi lo ha creato :-)

Anonimo ha detto...

ACQUACHIARA.
d'accordo sull'ultima tua frase molto molto in assonanaza con me,altrettanto, sulla poca conoscenza che si ha di quei tempi di cui si sono perse le tracce.Aggiungo solo una cosetta:" Ma cosa cosa di NOI,oggi,possiamo dire di conoscere con le tante maschere messe da nascondere se non da disintegrare quella dell'UMANITA' che,dovrebbe essere nuda e avanti a tutte?..."
Ieri camminavo sull'argine del Po.Casualmente ho incontrato amici e conoscenti.Ci siamo fermatial bar di un lido e,con semplicità abbiamo parlato.Man mano che ci si avvicinava all'anima "nuda" di ognuno,vedevi i volti che prima erano chiusi e spenti,aprirsi e,quando ci siamo lasciati,la luce che da ognuno partiva illuminava il buio della sera che nel frattempo era scesa.
Più di tutto,credo,ci sia bisogno di QUESTO,oggi.L'UMANITA'! Beh,visto che caffè e miele grezzo su pane tostato,l'ho già preso,andiamo a lavorare.Grazie per le perle di saggezza anche se qualche volta non le sò apprezzare come meriterebbero,o forse anche perchè si mescola qualche nota "trasversale" che,pur avvertendola,non capisco nella sua profondità e nel contesto.Ma va bene così nè mi curo più di quel tanto.Ciò che dovevo trattenere,ora vive! Bianca 2007

Alberto ha detto...

WOW! o.O
Bianca sta aggiungendo profondità a profondità.
Il tuo blog è sempre più bello, Sensei. ;-)

Un abbraccio ammirato :-)

P. S.
Bianca, perché non apri un blog anche tu?
Io ti seguirei con interesse.

Anonimo ha detto...

ALBERTO,
ma grazie,anche se non merito tanto e un poco m'imbarazza.Comunque uno spazio me lo sono creata bianca2007.splinder.com anche se ho ancora molti molti limiti e deficenze per postare altre foto mie che ho scattato in varie situazioni e luoghi ma che,per farlo, debbo attivare un nuovo tipo di programma,Non so ad es.utilizzare i videocome non so utilizzare you-tube ecc.Questo è una riduzione al mio personale piacere di creare ma...imparerò.Mi farà piacere sentirti anche lì.Ciao Bianca 2007

Guernica ha detto...

Ehhh il cammino della mia anima io lo studio di continuo...
Anche se ultimamente mi sono concentrata di più su aspetti materialistici...

Un abbraccio!

streghetta ha detto...

Letto e apprezzato.:-) sintetica e diretta.. Alla prossima.:-)

Tony Pannone ha detto...

Acquachiara se vuoi ti do un passaggio, o preso addesso l'autostrada del cielo,senza fraintesi e' bello mettersi in contatto con persone che sanno volare. un caro saluto da Tony Pannone.

acquachiara ha detto...

Bianca
Ogni tempo genera se stesso e oggi è difficile vivere nel quotidiano senza mascherarsi o difendersi, il problema nasce quando la maschera diventa una norma, uno schema, e non ci rendiamo più conto di usarla perché non siamo più noi ma l'immagine che vorremmo essere per piacere agli altri, come sempre è un gioco della mente, ma possiamo vederlo e non permetterlo, avere la consapevolezza di usare una maschera e perché lo stiamo facendo permette anche toglierla quando non rappresenta una necessità.
Ogni pensiero nasce da una costruzione mentale ed ognuno di noi ha il suo modo di porla in atto e ciò che ad un primo esame può sembrar confuso nel tempo può esser più chiaro, spesso parliamo delle stesse cose anche se le esponiamo in modo diverso :-)

acquachiara ha detto...

alberto
grazie e anche se un po le immagino mi piacerebbe leggere anche una tua opinione :-)
par Bianca ti ha già risposto di persona :-)))

acquachiara ha detto...

Guernica
non è una corsa a punti,non è un obbligo correre, ognuno ha i suoi tempi da metabolizzare e le sue esperienze da fare, siamo noi ha scegliere quanto tempo vogliamo metterci per tornare a casa :-)))

acquachiara ha detto...

strghetta
mi sembra giusto, da buona streghetta eheheh

acquachiara ha detto...

tony
grazie , però mi sa che qui dobbiamo anche tenere un po i piedi per terra, diciamo vivere prendendosi alla leggera :-)))

Nella ha detto...

Wau, è banale se ti dico che è bellissima .....

Ciao ti auguro una buona giornata!!!