domenica 27 aprile 2008

19.10.2003


Sulle cime più alte imperversano i venti più forti.
Soli in un mare in tempesta percorrete la Via.

Non vi fermate,
l'eco della battaglia percorre i mondi.

Strappate le malerbe che infestano il giardino
del cuore anche se il sangue sgorgherà dalle
sue ferite, impavido percorrerà il cammino
che davanti a lui si pone.

Pianga chi non conosce gli ardori della battaglia,
l'amarezza della sconfitta,
perché non potrà conoscere i suoni della vittoria.

La Via che porta al Tempio sacrifica sul suo altare
i propri demoni, figli della menzogna che serpeggia
nelle file dei guerrieri in cammino nel tempo.

Il ciclo si compie, una vivida fiamma arde nel buio
pronta a bruciare le inutilità della vita terrena di
coloro che sapranno attraversarla senza tema.

Non l'onore o la gloria attendono i vincitori
ma solo la sconfitta di se stessi
delle proprie certezze, per permettere
alla Luce di ricostruire il Tempio perduto.

Quando il tempo del dubbio e dell'incertezza verrà
non concedetegli quartiere, il mentitore non vi userà
questa cortesia, la sua opera mai franca si insinua
nelle pieghe dell'umano pensiero a devastare l'agire
dello spirito più puro.

Lo spirito di chi ha saputo donare la vita per la verità
mai muore, il dolore di quei gesti percorre ancora
i campi della battaglia, il calore del perdono riscalda
i loro cuori ma la consapevolezza dell'azione ricevuta
rimane e quel debito dovrà venir pagato.

Attraversate il deserto del dolore con la certezza
della meta nel cuore, come il Sacro Falco volate
nell'altezza di un meraviglioso cielo, irraggiungibili
dalle limitate frecce del cacciatore di anime.

acquachiara

...

8 commenti:

Tony Pannone ha detto...

La poesia e' un arte tu cogli perfettamente tutte le sfaccettature della vita e oltre sei una persona rara, unica, ti seguiro' ovunque andrai perche' ho bisogno di sentire e di vedere attrveso di te il mondo. a presto.

ISHTAR ha detto...

Diciamo un pò è il riassunto del mio commento all'altro post e della tua risposta!
Buona giornata, ti mando un raggio di sole il boato delle onde e un tappeto di sabbia fine nel quale immergere i piedi liberi in contatto con la natura :-)

denise ha detto...

Ricambio la visita e ti linko subito, se non vuoi fammelo sapere.
Non riesco a commentare con due parole, avrei troppe cose da dirti, io sono opposta "caratterialmente" a te, da quel che leggo sul tuo blog. Diciamo che la fantasia, che mi permette di esprimermi in arte è legata ad un mio egoistico mondo in cui nessuno può entrare, amo la natura, poco gli uomini, poca anima molta fantasia!
ciao

acquachiara ha detto...

Tony
ti ringrazio, ma io sono solo un curioso che cerca di capire come funzione la vita e anche cosa è venuto a fare qui :-)
Però in questo spazio la porta è sempre aperta, la lampada sul tavolo resterà sempre accesa, quando ne hai voglia entra e mettiti comodo :-))

acquachiara ha detto...

ishtar

credo che su temi immutabili si possa solo esporli in modo diverso ma alla fine sono sempre le stesse cose :-))

Ecco mi sono arrivati gli spruzzi sul monitor, vabhè adesso asciugo e mi godo la sabbia :-)))))

acquachiara ha detto...

denise
la creatività è la parte meno razionale di noi, direi che c'è molta anima in questo.
Vivere con sacralità è anche vivere seguendo il proprio sentire senza far male a nessuno, non viene richiesto di essere quello che non siamo, non ci sono aspetti che se non metto in pratica non vado da nessuna parte, principalmente siamo qua per vivere e nel vivere sperimentare ciò che serve alla nostra anima per il suo cammino.
E' stato detto che siamo come degli attori su di un palcoscenico, ci viene chiesto solo di essere dei buoni attori,ma se qualcuno vuole essere un primo attore allora dovrà esserne degno, le scelte sono sempre e solo nostre, scegliere un impegno maggiore ci permette solo di abbreviare il nostro cammino, così come scegliere una vita distratta o dissoluta lo allunga.
Vivendo nel rispetto dei valori umani si percorre comunque la strada di casa :-)
Non è l'azione ma l'intento a far la differenza, è inutile che mi impegni in rituali e procedure vari e se il mio cuore è da un'altra parte, sarà solo tempo perso, se poi le vivo come un obbligo allora è proprio meglio che si faccia altro.
Se cambi prospettiva forse potrai vedere che quando sei nel tuo mondo e dipingi o ti dedichi ad altre attività d'arte, in realtà stai dialogando con la tua anima che ti suggerisce cosa trasferire in quello che fai, di solito la chiamano ispirazione :-))))

denise ha detto...

...grazie!

acquachiara ha detto...

grazie a te :-))))))