domenica 23 dicembre 2007

del Solstizio


Un passo dopo l'altro, il vindante percorre la via

nel suo pergrinare incontra gli spettri delle sue paure
li affronta e a volte perde, cade rovinosamente
sui sassi che nel tempo ha lasciato sul suo cammino.
Le immagini che lo specchio della vita, impietoso riflette
lo portano al desiderio di perdersi su strade pù facili.
Nel tempo che l'anima determina, ciò che appare facile
si rivela lungo e costoso, le energie si disperdono
in mille rivoli che allontanano l'anima sul sentiero di casa.

Il sentiero che riporta al Padre spaventa la piccola mente
incapace di comprendere un piano che sembra non appartenergli.
Il guerriero accetta la battaglia con se stesso, sà che la sconfitta
può esser parte di questo gioco che si perde nell'infinto,
aver vinto su se stessi, come diceva Francesco " è perfetta letizia"
c'è sempre possibilità inciampare e cadere, il bambino quando
impara a camminare spesso cade, ma pronto si rialza e riprende
la sfida con le sue gambe, vinta la quale saprà correre.

L'Uomo troppo spesso rinuncia a questa sfida, troppo spesso
condiziona se stesso impedendosi di essere libero di scegliere
quando gli eventi della vita suggeriscono il cammino,
trova sempre il modo di giustificarsi perdendo il significato
del suo cammino sul suolo di Madre Terra.
Una Madre che da sempre cerca di educare i suoi figli,
anche quando quei figli perdono ogni rispetto nei suoi confronti,
da sempre segue i cicli della sua natura per permettere,
a Lei stessa e a chi la percorre, di crescere ed evolvere.

Ogni giorno rinasce, con l'aiuto e la luce di Padre Sole,
così anche l'uomo può essere l'artefice di se stesso,
rinascere nella Luce del giorno, ogni giorno, ogni momento,
non ha alcun valore il momento precedente, ormai,
è fuggito lontano, ma come ad un'ancora gli permettiamo
di tenerci legati a quella riva della quale non conosceremo mai
l'immenso mare che la bagna.

Che ognuno possa rinascere da se stesso, dai suoi errori,
dalle sue paure, dai vincoli che egli stesso ha costruito,
che ognuno possa abbattere il muro che lo tiene fermo
in quel girdino, apparentemente bello, ma fatto prigione.

Il Sole inizia nuovamente la corsa verso l'apice dello splendore
che ognuno scelga con forza e determinazione di seguirlo
i suoi venti daran forza alle vele di chi abbandona la riva
per navigare nei meravigliosi e infiniti mari Cosmici.


ac 23.12.07


...

15 commenti:

Dyo ha detto...

E' un gran bell'augurio per il nuovo anno, Acqua. Speriamo, tutti, di riuscire a sentirci liberi, soprattutto dal passato e dai vincoli che ci impediscono di proseguire il cammino.
Tantissimi auguri di Buon Natale.

Giulia ha detto...

Avevo solo il tuo indirizzo vecchio
e lì non riuscivo a scriverti..
Ti mando un abbraccio forte
e doppio, per la nipotina
che da poco è con noi e alla quale
auguro con tutto il cuore
che il Mondo si sveli per quanto
di più bello rivela.
Giulia

acquachiara ha detto...

Dyo, noi ci sian letti da te :-)

Giulia
grazie della visita e degli auguri, mi fà molto piacere leggerti, ma se clicchi su mandami una mail puoi raggiungermi su una casella che scarico con regolarità, mi farebbe piacere sapere un pò di te .-)
un abbraccio

Dyo ha detto...

Lucreziaaaaaaaaaaaa
Lucreziaaaaaaaaaaaaaa
Evviva Lucreziaaaaaaaaaaaa.

acquachiara ha detto...

Grazie Nita, io mancherò per qualche giorno, domani vado a trovare la pupattola approfittando di questi giorni di festa.
Magari mi riposo anche un pò :-)

Alberto ha detto...

Buon 2008, Sensei.
E grazie di essere tornato tra noi: ci sei mancato! ;-)

Un abbraccio amicale :-)

Dyo ha detto...

Buon Anno, Acqua.
Con tutto quello che speri.
A presto.

Anonimo ha detto...

Buon anno nuovo!
e tante soddisfazioni
Ti rileggo volentieri è sempre una scoperta
ciao da dolceamare

Nadir ha detto...

per me ogni solstizio ha un significato profondo in quanto compio gli anni proprio in quel periodo.

un abbraccio e che il nuovo anno inizi e continui sotto i migliori auspici

kirghisia ha detto...

Grazie per essere passata. Buon anno. Kirghisia.

acquachiara ha detto...

alberto
grazie , che sia un'anno meraviglioso anche per te :-)

acquachiara ha detto...

dyo
buon anno - buon anno - buon anno :-D

acquachiara ha detto...

dolceamare
che piacere rileggerti, un caloroso buon anno anche a te e grazie per avermi ritrovato :-)

acquachiara ha detto...

nadir
allora la tua è una rinascita in tutti i sensi, te lo sei pure messo come scadenza fissa ahahahah
auguroni anche a te :-)

acquachiara ha detto...

kirghisia
mi aveva incuriosito il tuo commento da Alberto, niente di particolare ma quando una cosa mi stuzzica devo andare a vedere :-)
ripasserò a trovarti, ancora auguri